MENUMENU
martedì 16 luglio

Faraone, ok la prova costume

Il potere logora chi non ce l’ha più. Come Davide Faraone, oggi nella contingenza perfetta per fare l’oppositore da segretario del Pd: governo nazionale grillino-leghista e governo regionale di destra. Perciò straparla, minaccia querele, insulta gli avversari, denuncia incompiute. Dopo aver scoperto l’erba alta al Castello Eurialo e pensato – pare – di scalare l’Etna per protestare contro la mancata copertura del cratere, ha marciato sulla Ragusa-Catania in vista di quella che dicono sarà la prossima performance: la traversata a nuoto dello Stretto per doppiare Grillo. Per questo ha fatto la prova costume su strada, dimentico che né i governi Renzi-Gentiloni né quello Crocetta hanno fatto niente, al pari dei governi ben precedenti di Monti e Prodi. Faraone obietta: Renzi ha reso la Ragusa-Catania cantierabile, poi Toninelli ha bloccato tutto. Falso. Renzi ha solo auspicato capitali privati che non sono arrivati. Il partito di Faraone ha avuto decenni per realizzare questa e altre opere pubbliche, non meno del centrodestra. Non è elegante accusare gli altri di colpe anche proprie. Però è logorante.

Il primo Gattopardo fu una iena, la macchia originaria dei Tomasi
LA STIRPE MASNADIERO PROGENITORE

Il primo Gattopardo fu una iena, la macchia originaria dei Tomasi

Il capostipite della famiglia Tomasi fu un cacciatore di teste. Nuovi documenti provano come il capolavoro del principe sia da rileggere alla luce di un peccato originale. Altro che “casato illustre”

Dodici nuove strutture turistiche, ma quelle che già ci sono faticano
RAGUSA PRG, VIA ALLA VARIANTE

Dodici nuove strutture turistiche, ma quelle che già ci sono faticano

Istanze presentate nove anni fa e rimaste in attesa. La Relazione generale del Comune fotografa oggi una realtà profondamente mutata. Il sospetto che anziché la ricettività turistica si voglia favorire la spinta edificatoria

Il problema della giustizia dentro una ricerca di mistero e destino
SCIASCIA 30 ANNI DOPO

Il problema della giustizia dentro una ricerca di mistero e destino

Un'interrogazione continua nel rovinoso crollo delle illusioni ideologiche, nella sgomenta presa di coscienza che i figli che combattono gli errori dei padri ne ripetono gli errori, affascinati dall’illusorio fantasma della giustizia assoluta

L’incontro tra i due Montalbano, quello di carta e l’altro della Tv
CAMILLERI IL ROMANZO POSTUMO

L’incontro tra i due Montalbano, quello di carta e l’altro della Tv

Il commissario accostò al marciapiedi, scinnì. E subito s'intrecciò supra la sò testa un animato dialogo aereo. «Talè! Talè! U commissariu arrivò!». «Montalbano è!». «Cu? Montalbanu? Chiddru di la televisioni?»

I muri dell’Europa in mare, dove l’Occidente tradisce la sua storia
INEDITO DEL 2006 NAZIONALISMO

I muri dell’Europa in mare, dove l’Occidente tradisce la sua storia

Di siberie, di campi di lavoro, di mondi concentrazionari, di oppressione di popoli a causa di regimi totalitari o coloniali sono stati i tempi da poco trascorsi. Tempi vale a dire in cui l’umanità, per tre quarti, è stata prigioniera, incatenata all’infelicità.

ARTICOLI PIÙ LETTI